Landing page: migliora il tuo business

La landing page è una pagina web di atterraggio dove gli utenti arrivano per compiere determinate azioni: da acquistare a guardare un video.

La landing page è un tassello fondamentale per ogni attività di digital marketing online ed è una delle migliori soluzioni quando si tratta di raccogliere dati per conoscere gli utenti con il risultato di migliorare la conversione da visitatori a clienti. E’ una pagina fatta ad hoc per campagne pubblicitarie e che definisce il traffico preciso generato sul canale.

Una landing page contiene almeno due elementi ben precisi:

  1. un contenuto gratuito fruibile dagli utenti
  2. una forma di raccolta dati da compilare in cambio del contenuto offerto (mail, nome ecc.)

Qual è la differenza con una qualsiasi pagina web? Semplice: una landing page ha come unico obiettivo quello di convertire i visitatori in Leads attraverso le informazioni che loro stessi decideranno di lasciare (quando viene offerto un contenuto senza ricevere in cambio informazioni di contatto non siamo in presenza di una landing page e non aumenta il numero di conversioni).

Un processo di conversione inizia sempre con una Call-To-Action (CTA), cioè una “chiamata all’azione” che invita il visitatore a compiere una data azione,ad esempio “scarica il video” o “visualizza la demo” ecc.

L’utente, cliccando sulla CTA, sarà automaticamente dirottato su una landing page che contiene necessariamente un form di contatto in cui inserirà i dati. Una volta compilati, all’utente apparirà una Thank You Page (“pagina di ringraziamento”) dalla quale potrà scaricare il contenuto.

Ma che tipo di contenuto può valerei i dati dei visitatori? Ciò che l’azienda offre agli utenti deve essere in linea con i loro interessi e ricerche.

Come ottimizzare una landing page

  • Elimina il menù di navigazione. Questo serve per limitare al massimo le distrazioni per il visitatore perché non deve prendere altre direzioni se non quella della compilazione dei dati.
  • Chiarezza e brevità. L’utente non deve capire ciò che sta facendo: lo sa già! Sulla landing page occorre essere brevi e chiari in modo da convogliare gli utenti sul form contatti e non confonderlo. Lo stesso form non deve essere pesate: richiedi solo i dati necessari. Form lunghi rischiano di far abbandonare il processo di conversione e perdere l’attenzione dei visitatori.
    Anche il design della pagina deve essere chiaro: se risulta poco piacevole può essere motivo di risultati inefficaci al nostro obiettivo.
  • Coerenza e rilevanza: il contenuto offerto deve essere idoneo ed in linea con le ricerche e gli interessi degli utenti. Se nella CTA hai catturato la loro attenzione parlando di legni per mensole, anche il contenuto sulla landing page deve essere tale (non offrire un e-book di guida all’acquisto del legno).
  • Condivisione sui Social. Inserisci le icone dei Social per permettere all’utente di condividere la landing page per aumentare il numero di possibili contatti.

Perché creare una landing page?

Si tratta del modo più semplice per generare lead. Si riducono gli sforzi e spese necessarie per ottenere nuovi lead perché far convergere il traffico proveniente da social, mail e ricerche su browser sulla propria homepage significa ridurre il tasso di conversione e, quindi, disperdere le lead.
Una landing page efficace, invece, intercetta il bisogno specifico degli utenti e limita la dispersione.

Inoltre, grazie a questa pagina potrai raccogliere informazioni su potenziali clienti. Non solo i dati sono utili sul momento, ma anche per analizzarli: potrai capire chi sono i tuoi visitatori e quali tra questi sono più propensi a convertire.

Poi, una volta ottenuti i dati grazie alla nostra pagina, l’azienda lavorerà su come invogliare gli utenti all’acquisto di materiale pertinente alle loro ricerche. Potrai:

  • vendere nuovi prodotti o servizi
  • generare iscrizioni
  • promuovere webinar
  • ottenere pre-ordini
  • lanciare prodotti e tante altre attività.

    COME CI HAI CONOSCIUTO? (scegli)
   

Seguici
Tags: , , , , , , , , ,