Il cellulare? È una parte del corpo umano

Il cellulare? È una parte del corpo umano

Ebbene si. Il cellulare è una parte del corpo umano.

Questa è un’affermazione della Corte Suprema USA di ormai 4 anni fa. Come ben si sa, nell’ambiente informatico 4 anni possono rappresentare l’inizio e la fine di vere e proprie ere geologiche quanto a sviluppi tecnologici. Tuttavia, questa affermazione rimane di estrema attualità anche oggi e non sembra che la tendenza per il futuro vada in senso contrario. Infatti, quando giriamo per strada e incrociamo i passanti, molto spesso vediamo persone al cellulare. E per di più questa “dipendenza” dal cellulare non segue, come qualcuno sostiene, un range di età. Sia i giovani che i meno giovani sono succubi volenti o nolenti di questa nuova “droga”.

Gli innumerevoli benefici dell’uso del cellulare:

  1. la sensazione di non essere mai soli, permettendoci di ritrovare amici lontani o di mantenere i rapporti con quelli più vicini.
  2. La possibilità di essere reperibili a qualunque ora della giornata. 
  3. Avere qualunque genere di conoscenza sempre a portata di mano. richiedendo come unico requisito una connessione alla rete.
  4. Intrattenerci con qualsivoglia gioco.
  5. Farci risparmiare tempo dandoci modo di effettuare acquisti online senza dover uscire di casa e vedendoci la merce direttamente recapitata a casa nostra.
  6. Scattare foto e registrare video in qualsiasi momento e luogo ci troviamo.
  7. ecc…

Ecco spiegata l’affermazione della Corte Suprema. Ormai in queste “piccole scatole”, c’è tutta la nostra vita, e il separarcene anche solo per pochi minuti, può talvolta creare forti sensazioni di ansia. Quasi come se ci fosse amputato un braccio o una gamba.

Il giudice John Roberts

Su questa tematica John Roberts ha dichiarato che la polizia se ha intenzione di controllare un cellulare, è obbligato prima ad ottenere un mandato. Ciò a sottolineare l’importanza che il telefonino riveste per chiunque. Da una parte è un dispositivo che racchiude informazioni su ogni persona. Dall’altra, strumento che apre le porte al mondo esterno.

Conclusioni

Come ha detto lo stesso Stefano Rodotà, oggi il cellulare si vede attribuire delle qualità che sono proprie delle persone come il diritto all’integrità e alla riservatezza. Perciò, se fosse perquisito un cellulare senza autorizzazione, sarebbe come perquisire una persona senza autorizzazione da parte del giudice competente.

 

Sonia Lavoratti

 

    COME CI HAI CONOSCIUTO? (scegli)
   

Seguici
Tags: , , , , , , , ,