Come scegliere il ripetitore WiFi

Molte volte il solo router non basta a coprire tutta la casa. In questi casi arriva in soccorso il ripetitore WiFi che ha come obiettivo quello di captare il segnale del router e amplificarlo nei posti in cui non arriva. 

Sul mercato esistono tantissimi modelli diversi di ripetitore WiFi. Per questo è utile analizzare delle caratteristiche specifiche per aiutarci nella scelta al momento dell’acquisto. Ecco le principali.

Il primo punto su cui soffermarci è quello della compatibilità. Questo non significa che il ripetitore debba essere della stessa marca del nostro router, ma che dobbiamo accertarci che le classi WiFi del ripetitore siano uguali o superiori a quelle del router. Esistono diverse classi  in base alla diversa capacità di trasferimento: la wirless 802.11 b, la più datata, arriva a 11 megabit al secondo, mentre la 802.11 n arriva fino a 450 megabit al secondo. 

Altro aspetto molto importante è la questione delle bande di frequenza. La differenza più significativa tra una WiFi 2,4 GHz e una 5GHz è che:

  • la prima ha un maggior raggio di azione e riesce ad oltrepassare meglio gli oggetti,
  • mentre, la seconda, ha un minor raggio di azione e poca capacità di superare ostacoli, come i muri, ma è meno soggetta alle interferenze.

La rete WiFi da 2,4 GHz è la più utilizzata, anche se la 5GHz ha ben 23 canali di trasmissione dati contro i 13 canali della 2,4 GHz. 
Quando troviamo scritto sulla confezione del ripetitore “Dual band” significa che il dispositivo supporta sia la banda a 2,4GHz sia quella a 5GHz. 

Da tenere in considerazione sono anche le funzionalità del ripetitore. In primo luogo, c’è la funzionalità di solo ripetitore: viene semplicemente ripetuto il segnale del router WiFi per ampliarne la portata. E’ in genere un tipo di ripetitore economico e piccolo, che si può installare inserendolo direttamente in una presa di corrente. 

C’è po l'”Access Point“: “punto di accesso”. Questa funzionalità crea, oltre alla funzione di ripetitore, un accesso WiFi alla rete domestica dove manca. 

Infine, la funzionalità Bridge, tipica di modelli di fascia alta. Permette di collegare al ripetitore anche altri dispositivi come stampanti o smart TV. 

Tra le funzionalità, infatti, possiamo far rientrare anche le porte di ingresso. Ne esistono di diversi tipi, Ci sono le porte Ethernet, che consentono di collegare pc, decoder e altri dispositivi a Internet tramite cavo; e le porte USB che invece offrono ingressi audio per riprodurre musica e permettono di collegare alla rete dispositivi come stampanti.

Infine, ultimo elemento da tenere presente al momento dell’acquisto è il supporto WPS: una tecnologia che permette di collegare, e mantenere questa connessione, due dispositivi (ruoter e ripetitore) con la sola pressione del testo.

La fascia di prezzo bassa dei ripetitori WiFi comprende in genere strumenti con velocità di 300 megabit al secondo, sono single band e funzionano come soli ripetitori.
I prodotti di fascia media, invece, hanno una velocità che si aggira su 800-1200 megabit al secondo e sono Dual Band.
I prodotti di fascia alta, infine, hanno una velocità di 1900-2200 megabit al secondo. 

Una volta confrontate le principali caratteristiche dei diversi ripetitori WiFi sarà molto più semplice scegliere quello più adatto alle nostre esigenze. Di seguito elenchiamo alcuni ripetitori diversi per funzionalità. 

 

Primo tra tutti, nella fascia di prezzo economica, TP-Link TL-WA850RE, che include una porta Ethernet e assicura una velocità massima di 300Mbps. Si tratta di un single band, adatto quindi ad un router ugualmente a banda singola. Per configurarlo basta collegarlo ad una presa elettrica ed associarlo alla rete. 

 

 

Un altro modello comunemente acquistato, è il Netgear Nighthawk X4. E’ un dual band che riesce ad arrivare ad una velocità di 2200 Mbps. Dotato anche di una porta Ethernet e di Access Point, permette di collegarci tanti dispositivi mantenendo ugualmente performance elevate. 

 

 

 

 

Infine, modello di fascia alta degno di nota è Netgear EX7000. Dual Band, ideali per ritrasmettere segnale e permetta di giocare o guardare film in streaming. Arriva infatti ad una velocità di 1900 Mbps. Funziona anche come bridge ed offre cinque porte LAN e una USB.

 

 

Seguici
Tags: ,

2 thoughts on “Come scegliere il ripetitore WiFi

  1. Hello, i think that i saw you visited my site so i came to “return the favor”.I am trying to find
    things to improve my website!I suppose its ok to use a few of your ideas!!

Comments are closed.